LA SCIÙSCIELLÉTTE DE PRIMAVERE

 

Verse Ripettabballe pe ruvelle e viarelle Domenica 8 Maggio 2016.
Vi faremo fare una passeggiata a forma di “8” snodandosi nei sentieri che collegano Pianibbie e Verratti, ecco le varie zone che attraverseremo:
Pianibbie>Stazione>CroceVitucci>ColleCiccie>Scierre>Ponte Girone>Maggiore>Verratti>Cillitti>Ponte Girone>Fonte Spinelli>Quilli De Filippe>Acciacca Laute>Pianibbie.

PROGRAMMA:

– Ore 15:00 Partenza Pianibbie
– Sosta Verratti
– Rientro e Cena presso il Circolo Libertas

Costo Iscrizione 10 € Tel: 3285431199 – 3392321796 entro il 06/05/2016

 

La Maiella come bussola di riferimento; la campana ci dà l’ora della giornata;
il nibbio in alto osserva e sovrasta la carovana

Passeggiata dell'8

By | 2017-08-09T14:06:42+00:00 mercoledì, 27 aprile, 2016|Uncategorized|0 Comments

La Mascarata “IL FILM”

SPETTACOLO DI PUBBLICO!

(Su uno storico spazio: un angolo, uno scorcio urbano caratteristico di RiPiaNibbi)

La pompe de ‘bbenzine a Falche de Leunelle

Abbiamo voluto realizzare un Film, sulla rappresentazione “La Mascarata 2016”, per fissare un punto storico, una linea di demarcazione tra passato e futuro che, con un nodo virtuale, riallacci il filo di continuità nella tradizione culturale e folcloristica di RiPiaNibbi. Un Film che non vuole solo valorizzare ed esaltare la manifestazione in sè ma, principalmente, creare un documento, una traccia per le generazioni future, ove riconoscere le proprie origini, l’appartenenza antropologica/culturale al territorio, attraverso cui alimentare e rafforzare la propria identità, nei confronti di un sistema sociale pervasivo e globalizzante che ci vuole sempre più uniformati. Il luogo scelto, emblematico, è stato quello di una vecchia area, privata, dismessa di una stazione di rifornimento carburante “La Pompa di benzina/Ferramenta/Gomme, di Falco e Lucia”. Un piccolo spazio, in passato nevralgico luogo di scambio, commerciale ma anche di relazioni umane. In questa occasione, abbiamo avuto il privilegio di poterla rivedere rianimata e riempita di persone, gli stessi che prima lo frequentavano e alcuni giovanissimi per la prima volta.

L’orgoglio RiPiaNibbiese mostra con fierezza le proprie bellezze e il suo ricchissimo scrigno di suggestive peculiarità, tradizioni, cultura, paesaggio, enogastronomia e si traduce nel sicuro elemento di successo di questa manifestazione, La Mascarata, destinata a rappresentare una delle maggiori eccellenze culturali del Comune di Casoli. Crediamo nelle vocazioni della nostra splendida contrada che oggi guarda al futuro, alla crescita e allo sviluppo sistemico del territorio e al futuro dei suoi cittadini e dei suoi giovani. Guardare avanti appare a volte molto difficile poichè l’orizzonte appare indefinito, ma è importante avere il coraggio di credere negli obiettivi con la forza del cuore e della passione, ed essere determinati affinchè quell’orizzonte diventi il profilo definito di un presente, di una realtà e di un futuro in crescita. Grazie a RiPianibbi e a tutti i suoi abitanti.

Video Trailer di presentazione del DVD “Mascarata 2016” Prenota la tua copia al nostro indirizzo mail info@ripianibbi.com

By | 2017-08-09T14:06:42+00:00 martedì, 19 aprile, 2016|Uncategorized|0 Comments

EFFETTO BILIARDINO

Il vero vincitore di un gioco non è chi arriva primo ma chi si diverte di più.
(Alimberto Torri)

Si è organizzato questo torneo di biliardino, nel novero delle attività che si vanno sviluppando nella comunità RiPiaNibbiese, con lo spirito e l’intento di: ricreare aggregazione sociale, atmosfere festose e puro divertimento istintuale; stimolare, in veste simpaticamente competitiva, quegli elementi caratteriali di sano e sportivo confronto; riportare le famiglie a manifestare emozioni nel condividere momenti di svago.

In realtà il torneo si è diviso in due categorie di sfidanti: quello tra coppie di sole donne e quello tra coppie miste i componenti Famiglia (padri, figli, madri, fratelli/sorelle).

Visto l’andamento del torneo, dobbiamo dire: lo spirito festoso, la vivacità e la simpatica caciara che ha animato la sezioneDonne, non è stato affatto riscontrato in quello “Famiglia”. In altre parole, le donne, si sono dimostrate molto più spassose delle famiglie (composto da giocatori prevalentemente maschi). Volendo, quindi, fare una connessione, un parallelo con il “Palcoscenico” della vita di tutti i giorni, dobbiamo asserire che: “le donne sono divertenti e gli uomini pesanti, o quantomeno seriosi”. Siccome, però, i pareri dei due sessi, su questo argomento, sono discordanti, le domande che possiamo porci sono due: 1) le donne sono sempre così, oppure l’elemento gioioso viene fuori solo in mezzo agli altri, di fronte ad un pubblico, mentre nel privato sono serie e intrattabili? 2) gli uomini sono sempre così, o invece nel privato, con le mogli, sono giocosi e sempre pronti a scherzare, mentre nelle partecipazioni sociali diventano seri e per niente divertenti? Probabilmente avremo modo di scoprirlo nel prosequio delle varie attività.

Vi proponiamo ora in visione, per tutti quelli che non hanno partecipato al torneo di calcio balilla, e sperando di farvi cosa gradita, le Dediche/Premio su pergamena (una dedicata alla “Donne” e un’altra alle “Famiglie”) consegnate a tutti i giocatori.

( Categurie “Famije” )

Padre, moje e fije

ar ‘riunisce la famije,

quende mè hànne jucate ‘nzimbre!

ghe na palline de bigliardine

artrove gioje e rìse ‘ngumbagnìe.

Ugne tende ce vò cacche sfide

Juchenne aunite la stessa partite!

Nu premieme le ‘cchiù brave

le famije chiù affiàtate,

sta pergamene è lu regale

che pe sembre ve ‘mmurtale

1 Posto: Lello Talone + Adelio Carideo/Vincenzo TaloneIMG_6593

2 Posto: Giancarlo Candeloro + Alessandro Candeloro

IMG_6591

3 Posto: Giuseppe Capuzzi + Emilio Capuzzi

IMG_6590

( Categurie “Sole Femmine” )

La femmene che joche a bìgliardine

Nan’è pazze e menghe scìlite

Je piace sole a ‘devertirse

a quelle chè state sembre maschile.

Nen vé ‘ngazzete pe caretè!

Chi perde abballe la saltarelle

A chi vénge jattòcche coppe e pergamene,

nu premieme, chi a lu buche hà ‘cchiù ‘nzaccate!

Queste è la storie de sta cundrade

“le femmene che mo joche ghe le palle”

1 Posto: Genna Fiorentino + Eva Fiorentino

IMG_6560

2 Posto: Lina Candeloro + Nadia Candeloro

IMG_6558

3 Posto: Katiuscia Gentile + Marianna Odorisio

IMG_6555

 

Si può scoprire di più su una persona in un’ora di gioco che in un anno di conversazione.
(Platone)

L’uomo non smette di giocare perché invecchia, ma invecchia perché smette di giocare.
(George Bernard Shaw)

 

 

By | 2017-08-09T14:06:42+00:00 venerdì, 1 aprile, 2016|Uncategorized|0 Comments
Read More