Pizza Scema… nà ‘rcresce!

Lo scopo, chiaro fin dalla nascita della manifestazione, è, non solo quello di promozione turistica di un territorio non ancora valorizzato e sfruttato nel pieno delle sue potenzialità come RiPiaNibbi ma, soprattutto quello di aggregazione sociale, della riscoperta del piacere di stare insieme, della sensibilizzazione ambientale e di risvegliare l’amore per la propria terra e le sue tradizioni.

“Gli organizzatori della Sagra Pizza Scema sono stati invitati anche alla manifestazione annuale AIRC, presso il Quirinale, alla presenza dell’ex Presidente della Repubblica G. Napolitano”. E’ un riconoscimento alla dedizione di una piccola comunità rurale che, attraverso la realizzazione di tutta una serie di eventi: sportivo, ricreativo, enogastronomic0,  e culturale, continua a destinare parte della propria passione e del proprio tempo al volontariato e al piacere di condividere momenti, autentici, di aggregazione sociale.

La sagra della pizza scema, alla sua 15° edizione, è diventata una sorta di istituzione, un evento associato alla contrada di Pianibbie e di tutti gli altri agglomerati limitrofi, ad essa accomunata e solidale. Al di là del valore intrinseco del prodotto “Pizza Scema”, che vuol essere propriamente simbolico, rimane il fatto che questo evento continua ancora ad attrarre grosse masse di persone (magari non come le prime edizioni). Vuoi per le nobili finalità: sostegno sportivo e donazione alla Ricerca (in questa edizione anche ai terremotati); vuoi perchè molti balli, tra classici e “modaioli di gruppo” appagano l’entusiasmo di molti amanti del ballo. Svolgendosi, inoltre, in un periodo estivo, elettivo per ferie e vacanze, porta anche molti turisti da ogni parte del mondo, oltre: Comuni, Regioni e Nazioni limitrofi.

Ben venga e ben vengano tutti, quando la gente riesce a divertirsi vuol dire che le cose vengono fatte bene e ben organizzate, “viva il popolo di RiPiaNibbi! viva la Pizza Scema! viva la voglia di stare insieme!” Tutto il resto è solo un volo di testa, e per noi c’è il Nibbio che volteggia, osserva e punisce… se qualcuno disturba la festa. Lui ci protegge e pensa al posto nostro, che vogliamo solo divertirci… Pensino gli altri a come farci svagare! noi stiamo qua e accettiamo.

By | 2017-08-09T14:06:42+00:00 lunedì, 26 settembre, 2016|Uncategorized|0 Comments

UN COPERTO PER PIANIBBIE

Dopo molti anni di torpore e di auto-abbandono Pianibbie mostra segni di risveglio, non solo fisico ma intellettuale. “Bisogna battere il ferro finchè caldo” è una buona congiuntura questa, che identifichiamo nei seguenti cinque punti: 1) rappresentanza politica e potere contrattuale presso il Comune di Casoli; 2) il Circolo Libertas che vuole rinnovarsi!; 3) la voglia di ritrovarsi, di partecipare e di andare oltre gli interessi personali; 4) il “ritorno” della Mascarata; 5) i “confini dei giochi” cancellati, apre il Paese a quartieri e contrade.

Solo la Chiesa/Parrocchia non partecipa al dibattito, forse perchè non ha interesse in parte? Eppure tutto è collegato, e noi gli stessi sempre siamo.

A Pianibbie, sta di fatto, proprio ora è vitale: serve una copertura davanti il Circolo Libertas, oppure in mezzo al campetto una struttura di ferro e plexiglas, per non fermarsi dopo l’estate!

Orsù, quindi, bella gente! Imbastite un gran commento sull’argomento, lo discutiamo prima su questo sito e poi al Circolo nel gran momento! per decidere come risolvere questo tormento. Altrimenti ci rimane solo di fare, tutti, da spalla a chi assiste quei pochi che giocano a carte.

 

  pioggia-trench pioggia-3 pioggia-ombrellipioggia-4

 

By | 2017-08-09T14:06:42+00:00 giovedì, 15 settembre, 2016|Uncategorized|0 Comments